Le Pucce e le Birre

Sabato 13 Luglio 2013 at 6:32 pm

Per la presentazione del Libro Cruda&Crudo la terrazza de Il WineBar Città del Gusto fà da cornice per una cena con degustazione di birre per scoprire le diverse anime crude delle pucce e l'abbinamento migliore.

Già teatro di due degustazioni presenti nel capitolo libro "Degustazione a Il WinBar": la Tartare di manzo profumata allo zenzero e il Cofanetto di burrata di Andria e pancetta affumicata, che è possibile acquistare anche singolarmente tramite l'app, Andrea e Ivan ci accolgono questa volta in terrazza per assaggiare le loro pucce con

- Burratina di Andria, con salmone, insalatina fresca e pomodori secchi (Enkir di Birra del Borgo)

- Coppa di testa con insalatina all'arancia, parmigiano, olio e sale (Ultrasonica di Turan)

- Ricotta pecora M. Amiata con melanzane grigliate, lardo e insalata fresca (La Zia Ale di Turan)

- Mortadella Bologna con carciofini, fontina dolce e sala tonnata (November Ray di B94)

terrazza

Evento nell'evento, la video intervista che Giulia Siena ha organizzato per ITVRome e ChronicaLibri prima della cena. Ore 19.45, dopo uno Spritz, parliamo del libro, degli abbinamenti, del mio percorso gastronomico che è partito proprio dai corsi del Gambero Rosso seguiti qui alla Città del Gusto, e che mi hanno portato ad apprezzare ed affinare le tecniche sulla cucina a Crudo. La birra è il risultato di una ricetta e come una buona ricetta, se eseguita da un mastro birraio attento alle materie prime di qualità e agli ingredienti tipici del territorio, diventa una ottima birra.    

spritz
intervista

Un menu con pucce a volontà (un fantastico panino senza mollica, tipico della tradizione Pugliese, preparato con la pasta di pizza) condite con crudità, alle quali abbiamo abbinato delle birre speciali scelte ad hoc.

Sembra che le Pucce venissero preparate durante la vigilia dell'Immacolata, giorno in cui la tradizione voleva che si facesse digiuno e si mangiasse solo la Puccia.

puccia burrata

Libro sul tavolo, Enkir nel bicchiere, puccia con Burratina di Andria, con salmone, insalatina fresca e pomodori secchi sul tagliere, si parte!

Non prima di avere assaporato i profumi di una birra, quella di Birra del Borgo, che tanto ci piace degustare con una tagliata di bufala e pesche. Bufala in 5 modi è il capitolo di Cruda & Crudo che racchiude diversi modi di preparare la bufala e tante birre da abbinare al meglio. Da leggere anche attraverso le belle foto nella versione per Ipad, PC o Android.

Ma torniamo all'abbinamento di questa sera, riuscitissimo, per equilibrio, delicatezza e capacità della Enkir di accompagnare il giusto questa puccia, ripulendo la bocca con un leggerissimo amaro nel finale.

orazio
 

L'affumicato che si ritrova nel naso di questa birra, e l'amaro più spiccato rispetto alla Enkir, fa si che l'abbinamento con la puccia con Ricotta pecora M. Amiata con melanzane grigliate, lardo e insalata fresca risulti perfetto. Il gioco della serata è quello provare le pucce con le diverse birre in degustazione, nonostante gli abbinamenti siano definitit, quindi ci facciamo riportare la Enkir per provarla con questi sapori, e scoprire insieme le sensazioni di tutti i commensali. Scopriamo quanto sia diversa la Enkir se abbinata a questa puccia che ne esalta troppo la dolcezza.

ricotta

Da una single hop, con il 100% di malti provenienti da orzi laziali ed, ovviamente un solo luppolo, il Columbus, Orazio ci introduce ad una trippel generosamente luppolata di 7° alcolici, all’olfatto è una piacevolissima Belgian Ale, ricca di aromi di frutta tropicale, mango, ananas e poi pompelmo.  I suoi 60 IBU possono essere una sorpresa, perché risultano compensati da una buona corposità, che tiene testa alla grande alla puccia più complessa con Coppa di testa con insalatina all'arancia, parmigiano, olio e sale.

coppa di testa


Esaltazione di sapori a vicenda

Personalmente l'abbinamento più completo, complesso... il mio favorito.

tavola turan

Ultima puccia con Mortadella Bologna con carciofini, fontina dolce e sala tonnata.

Poteva non esserci la birra salentina per eccellenza in una degustazione di Pucce?

Abbiamo scelto la November Ray di B94, birrificio leccese, una delle migliori espressioni del meridione. Una birra in classico stile Pale Ale o meglio Salento Pale Ale. Ce l’ha presentata l'amico Michele Filippi nel suo BeerTime Beer-Shop e ce ne siamo innamorati e l’abbiamo voluta provare questa sera. Per nulla pentiti, fantastico sentore di miele di Castagno, erba appena tagliatauna birra ultra beverina, per il suo finale amaro. Gran finale, grande abbinamento con la sontuosità  e succulenza della mortadella e della fontina fusa.

mortadella


on Le Pucce e le Birre: